Duo Cloisonné, Flavia Crotta e Stefano Casiraghi

Duo Cloisonné, Flavia Crotta e Stefano Casiraghi

le nostre proposte

Le proposte del Duo Cloisonné variano a seconda del contesto o delle varie esigenze che si possono presentare, i programmi  alternano brani per tromba e organo a brani per organo solo e possono essere tematici o in forma libera.

Ecco alcuni esempi:

  • Concerti legati ai momenti liturgici come il Natale, la Pasqua, o mariani, ecc…
  • Concerti in occasione di particolari anniversari della nascita o morte di grandi autori.
  • Concerti dal sapore Rinascimentale (adatti a luoghi come castelli, ville e palazzi d’epoca)

Alcuni concerti prevedono l’ampliamento dell’organico con la collaborazione di voci o altri strumenti come i seguenti ensemble:

  • due trombe e organo
  • tromba, soprano e organo

Siamo disponibili anche per cerimonie nuziali.

l’organo positivo Corno

un capolavoro unico

Organo positivo della ditta Alessandro Corno di Arcore

Ricevere un organo positivo dal proprio consorte è un dono d’amore meraviglioso! Ora lo strumento abita nella nostra casa di Missaglia, ma essendo trasportabile può essere collocato ovunque.

Per esempio possiamo allietare i visitatori delle mostre d’arte e scultura, portarlo nelle chiese che non posseggono un organo, essere presenti in manifestazioni che richiedono un sottofondo musicale di qualità o in quei luoghi incantevoli come le bellissime ville del nostro stupendo lago di Como.

È un organo a canne positivo di complessa ed elaborata fattura, costruito in tutte le sue componenti dalla ditta Alessandro Corno di Bernate frazione di Arcore. Una famiglia di esperti organari, dove i figli Donato e Antonio continuano la delicata e complessa arte insegnata loro dal padre Alessandro, che l’aveva a sua volta imparata lavorando, all’inizio del secolo scorso, nella ditta Aletti di Monza.

Quest’organo prende il nome di “positivo” perché è privo di pedaliera, ed essendo di proporzioni ridotte rispetto a quelli in uso solitamente nelle chiese, viene utilizzato in modo particolare nei gruppi di musica da camera o per la realizzazione del basso continuo che funge da sostegno armnico nelle varie composizioni del periodo barocco.

Stefano, amico di Donato e Antonio da molti anni, avendo una grande passione per l’organo, oltre che per il suo strumento, ha realizzato il mio sogno facendo costruire questo meraviglioso organo a canne da utilizzare nei nostri concerti.

La presentazione ufficiale di questo strumento è avvenuta l’8 settembre 2012 nella chiesa di San Giovanni Evangelista a Lecco, dove sono organista titolare da quasi trent’anni.

Flavia Crotta